Giacomo 1:2-15

 

 

Giacomo 1:2 Fratelli miei, considerate una grande gioia quando venite a trovarvi in prove svariate,

3 sapendo che la prova della vostra fede produce costanza.

4 E la costanza compia pienamente l'opera sua in voi, perché siate perfetti e completi, di nulla mancanti.

5 Se poi qualcuno di voi manca di saggezza, la chieda a Dio che dona a tutti generosamente senza rinfacciare, e gli sarà data.

6 Ma la chieda con fede, senza dubitare; perché chi dubita rassomiglia a un'onda del mare, agitata dal vento e spinta qua e là.

7 Un tale uomo non pensi di ricevere qualcosa dal Signore,

8 perché è di animo doppio, instabile in tutte le sue vie.

9 Il fratello di umile condizione sia fiero della sua elevazione;

10 e il ricco, della sua umiliazione, perché passerà come il fiore dell'erba.

11 Infatti il sole sorge con il suo calore ardente e fa seccare l'erba, e il suo fiore cade e la sua bella apparenza svanisce; anche il ricco appassirà così nelle sue imprese.

12 Beato l'uomo che sopporta la prova; perché, dopo averla superata, riceverà la corona della vita, che il Signore ha promessa a quelli che lo amano.

13 Nessuno, quand'è tentato, dica: «Sono tentato da Dio»; perché Dio non può essere tentato dal male, ed egli stesso non tenta nessuno;

14 invece ognuno è tentato dalla propria concupiscenza che lo attrae e lo seduce.

15 Poi la concupiscenza, quando ha concepito, partorisce il peccato; e il peccato, quando è compiuto, produce la morte.