PER RISOLVERE

I NOSTRI PROBLEMI

(Giobbe 36:5; Giacomo 4:8)

 

Il celebre fisico Albert Einstein trascorse negli Stati Uniti gli ultimi anni della sua vita. Lavorava a New York e abitava a Princeton, e ogni giorno faceva la spola fra le due città. Si racconta che una sera, al suo arrivo alla stazione di Princeton, fu avvicinato da un ragazzino che aspettava il treno da un bel po’ di tempo. Il ragazzino si avvicinò timidamente al grand’uomo chiedendogli di volergli spiegare un problema di matematica che faceva parte dei suoi compiti scolastici. Benché fosse stanco, dopo una giornata impegnativa, il professore sorridendo acconsentì. Fu così che là, su una panchina del marciapiede della ferrovia, fra la folla che andava e veniva, il più celebre fisico del mondo volle dedicare un quarto d’ora per aiutare un ragazzino a fare i compiti.

 

 

Tratto dal calendario “IL BUON SEME”

Edizioni “il Messaggero Cristiano”

Via Santuario, 26

15048 Valenza (AL)