DALLA MANO DEL MAESTRO

(Isaia 64:8; Efesini 2:10)

 

A Firenze, nel secolo quindicesimo, un gruppo di artisti stava osservando un enorme blocco di marmo bellissimo, alto quattro metri, evidentemente intagliato male dalla mano di uno scultore maldestro.

«Non se ne può trarre nulla», pensavano.

Ma un mattino, un giovane eresse una palizzata tutt’attorno al blocco abbandonato. E per quattro anni, si udì il rumore dello scalpello che tagliava la pietra. Quando le assi furono abbattute, i Fiorentini, meravigliati, poterono contemplare un capolavoro: la magnifica statua del David di Michelangelo, che è ancora oggi uno dei gioielli della città. Da un blocco freddo e informe, sotto lo scalpello era scaturito un miracolo di bellezza.

 

 

Tratto dal calendario “IL BUON SEME”

edizioni “il Messaggero Cristiano”

Via santuario, 26

15048 Valenza (AL)