Se Dio veramente esiste

perché non interviene per togliere il male dalla terra?

 

 

 

Ancora non è arrivato il tempo di porre fine ad ogni sorta di malvagità e di ingiustizia esistente in questo mondo. Dio ha i suoi tempi. L'Apostolo Pietro, nella sua seconda lettera al cap.3:9, in risposta a questa domanda, ci dice che Dio, anche se a noi sembra che ritardi a fare giustizia, è paziente perché vuole che tutti vengano alla salvezza. Ma arriverà il giorno in cui tutti gli uomini, vivi o morti, compariranno davanti a Dio e dovranno rendere conto di ogni malvagità commessa sulla terra, ed ognuno riceverà la giusta condanna perché ognuno è responsabile delle proprie azioni e pagherà secondo la gravità del male commesso. Allora sarà tolto, con il male, ed anche l'ideatore e l'artefice del male, il diavolo, ed insieme ai malvagi sarà condannato a soffrire per l'eternità.