LA FIACCOLA DI ALESSANDRO.

 

Si narra che Alessandro Magno ogni volta che assediava una città nemica, poneva dinanzi alle porte della città una fiaccola ardente. Ciò significava che chiunque veniva a lui finché la fiaccola era accesa, riceveva grazia e poteva restare in vita. Una volta che la fiaccola però era arsa completamente, tutti coloro che restavano nella città venivano uccisi dalle spade al momento dell’invasione.

 

Tratto dalla rivista cristiana: «LA CHIAMATA DI MEZZANOTTE»

 

 

COME NON PENSARE ALLA PARABOLA DELLE DIECI VERGINI?