PERCHÉ SI DICE…

…FAR RIDERE I POLLI?

 

Rendersi particolarmente ridicoli: l’espressione è relativamente recente e nasce da una comparazione e da un’iperbole. Il pollo è infatti considerato un animale goffo, sciocco, ridicolo. Si dice anche “sei un pollo” come “sei un broccolo” (cavolo), per intendere incapace, tonto. Dunque, se perfino un pollo ride di te, vuol dire che il tuo comportamento o le tue parole sono state davvero goffe e ridicole.

In Toscana con lo stesso significato, si usa “far ridere le telline”.

 

TRATTO DA “FOCUS DOMANDE E RISPOSTE” 8/2006