Kirsch: «La Bibbia? Un libro a luci rosse»

 

LOS ANGELES – altro che storie edificanti, la Bibbia è piena di racconti tra i più violenti e espliciti, da un punto di vista sessuale, di tutta la letterature occidentale.

Il testo sacro dovrebbero leggerlo soltanto gli adulti.

È la tesi dell’editorialista del «Los Angeles Times», Jonathan Kirsch, che al libro sacro, tra scandalo e censura, ha dedicato il saggio «I RACCONTI PROIBITI DELLA BIBBIA» (Garzanti) riportando all’attenzione i passi che le autorità hanno censurato o nascosto.

 

Articolo apparso su «IL RESTO DEL CARLINO»  (edizione Modena) domenica 04/06/2000