Internet, attenti alle catene e alle bufale, gli “hoax

 

Gli “hoax” sono “bufale”: questa ne è infatti la definizione.

Sono falsi allarmi di falsi virus, o invenzioni (a volte ben congegnate) per convincere l’utente ad inoltrarle, tramite la posta elettronica, ad altri utenti.

Sono ritenute, per la loro diffusione “a catena”, una sorta di “virus” da parte di alcuni produttori di antivirus, infatti le cosiddette catene di Sant’Antonio creano un sovraccumulo nei server di posta che compromettono l’ottimale operatività degli stessi.

Inoltre queste catene elettroniche diffondono nel web gli indirizzi e-mail di chi le ha inoltrate, con il rischio di essere utilizzati da compagnie con pochi scrupoli che potrebbero abusare di questo dato per iniziare campagne di “SPAM”: ovvero pubblicità della propria attività in maniera invadente e soprattutto non richiesta.

 

Newsletter Banca CRV - Anno 4, Numero 6 del 21/03/2006