Guida con squalo

attaccato alla gamba

SYDNEY (Australia)
Subisce l’attacco di un piccolo squalo e guida con l’animale ancora attaccato al polpaccio.

E’ accaduto in Australia, a nord di Sydney.

Il nuotatore ha dichiarato a una radio locale di aver afferrato subito per la coda l’animale, lungo appena 60 cm.

Questo per impedirgli di scuotersi e staccargli il brandello di carne.

Poiché non mollava la presa, l’uomo ha nuotato fino alla riva tenendo fermo il pesce.

Qui anche l’intervento di due soccorritori è stato vano.

L’uomo però non si è scoraggiato.

 «Sono entrato in macchina e ho guidato fino al club dei bagnini. Lì i ragazzi» ha spiegato «sapevano cosa fare».

E in effetti è bastato spruzzare acqua dolce sul piccolo squalo wobbegong.

Una razza i cui esemplari arrivano fino a 3 m di lunghezza. Che gli studiosi assicurano non essere carnivori, sebbene in grado di mordere.


(Asa, 11 febbraio 2004)

 

Tratto da «FOCUS»  gennaio 2006