SMITH WIGGLESWORTH

Apostolo della Fede

  

        Il ministero di Wigglesworth è senza dubbio uno dei più importanti di questo secolo ed ancora oggi sopravvive con risultati eterni. Molti che lo conoscevano lo hanno descritto come un uomo pieno di autorità e di compassione; un uomo di fede con una vita di obbedienza alla Parola di Dio.

 

Le Origini

 

        Smith Wigglesworth nacque il 10 Giugno 1859 in Menston, Yorkshire, Inghilterra.

Era estremamente povero e non ricevette alcuna istruzione. Infatti, non riusciva neppure a scrivere il suo nome, ma solo a firmare, anche da adulto. All’età di sei anni cominciò a lavorare in una fattoria, e a sette lavorava con suo padre in campagna. A otto anni si convertì, duranta una riunione di metodisti, che frequentava con sua nonna. Si diede subito all’evangelizzazione e condusse sua madre al Signore.

Il 5 Settembre 1872 fu confermato dal vescovo metodista sperimentando la presenza di Dio in un modo straordinario nella sua vita.

A tredici anni si trasferì a Bradford e a sedici cominciò a lavorare per l’Esercito della Salvezza, dedicando le sue domeniche alla preghiera e al digiuno.

A Bradford, Wigglesworth iniziò a fare l’idraulico.

 

Polly Predicatrice

 

        Nel 1877, Wigglesworth conobbe una ragazza chiamata «Polly» e subito comprese che sarebbe diventata sua moglie. Da quel momento in poi la sua fede crebbe al punto che all’età di venti anni conduceva alla salvezza cinquanta anime ogni settimana.

Nel 1882 si unì in matrimonio con Mary Jane (Polly). Era molto bella, intelligente e dinamica, e Wigglesworth cercò di eguagliare la sua abilità di predicatrice provando a diventare un predicatore a sua volta, ma siccome non riusciva a parlare molto bene, si vergognava e si scoraggiava, lasciando la scena imbarazzato.

«Non lo farò mai più», disse a sua moglie, e per quel tempo non ebbe molto successo come predicatore, tuttavia fu un buon padre di 5 figli.

Negli anni che seguirono, il suo zelo spirituale si raffreddò ma, a 26 anni, si riconsacrò a Dio con un servizio che potremmo definire «ministero per i bambini».

W. Smith prendeva un pony, andava per le strade e vi metteva su dei bambini, li portava in chiesa, li ammaestrava nelle vie del Signore e poi li riaccompagnava a casa.

 

Fame per la Parola

 

        Wigglesworth era un uomo con una fame insaziabile per la Parola di Dio, ma non sapeva leggere, e per soddisfare questa fame imparò a leggere attraverso un`opera soprannaturale di Dio e molto aiuto da parte di sua moglie. Anche se non leggeva la Parola per più di un quarto d’ora, non lasciava passare un quarto d’ora senza leggerla. Quell’anno egli passò dieci giorni «aspettando il Signore», ricevendo quella che lui definì «nuova vita» da Dio.

 

Gesù Ti Guarirà

       

Nel 1880 in Inghilterra si sparse il ministero di guarigione. Per la prima volta Wigglesworth vide le persone guarire per mezzo della potenza di Gesù. Era così emozionato che andò per le strade alla ricerca di persone malate, dicendo: «Venite con me, conosco un posto dove potete essere guariti!», e le portava in una missione dove si pregava per la guarigione. In seguito cominciò anche lui a pregare per i malati, riscontrando molto successo nella sua vita. Lui stesso fu guarito da emorroidi che l’affliggevano sin dalla nascita. Nel 1900 fu guarito da un’appendicite infetta che lo stava portando alla morte. Nel 1904 l’uomo più malvagio di Bradford si convertì ad un banchetto di cibi prelibati organizzato per tutti i poveri, i malati, e gli emarginati. Alla fine del banchetto il programma comprendeva un ora e mezza di testimonianze di persone guarite nella missione. Wigglesworth concluse la riunione secondo il suo stile non-convenzionale, gridando: «Chi vuole essere guarito?» Wigglesworth era un uomo imprevedibile, ma a volte anche Dio era imprevedibile con lui. Il 26 Ottobre 1907 fu abbattuto al suolo per tre volte dalla potenza di Dio mentre pregava!

 

Il Battesimo nello Spirito

       

 Molto più di ogni altra manifestazione della potenza di Dio, quella del battesimo nello Spirito Santo fu l’esperienza più straordinaria che Wigglesworth fece nella sua vita. Avvenne nella chiesa Anglicana.

Subito dopo questa esperienza salì sul pulpito e, dopo alcuni momenti di indecisione, sotto l’unzione di Dio che sciolse il suo linguaggio, cominciò a predicare senza impedimenti. Quella sera cinquanta persone furono battezzate con lo Spirito Santo e parlarono in nuove lingue. Cinque anni dopo c’erano ancora rapporti di guarigioni e di liberazioni che seguirono quella riunione.

 

Franchezza e Autorità nel Ministero

       

Il ministero di guarigione di Wigglesworth era molto diverso da quello che siamo abituati a vedere oggi. Non pregava sempre per i malati nello stesso modo, anzi a volte era molto rude, provocando delle reazioni contro di lui. Quando le persone si presentavano alla preghiera per la guarigione più di una volta, egli diceva: «Va` a sederti! Ho già pregato per te una volta, e questo basta!».

 

Morto o Guarito?

       

Una volta fu portato a lui un malato di cancro che stava per morire, affinché si pregasse per lui.

Il dottore era al suo fianco ascoltando il battito del cuore.

Wigglesworth chiese: «Dov’è il cancro?»

Il dottore rispose: «Nello stomaco».

Wigglesworth allora lo colpì nello stomaco con un pugno davanti a tutti.

Il dottore gridò: «Lo hai ucciso! È morto!».

Wigglesworth invece diceva senza scomporsi: «È guarito», e continuava a pregare per gli altri.

Dieci minuti dopo ecco arrivare quell’uomo, ancora con gli abiti ospedalieri, al fianco di Wigglesworth, con le braccia alzate, lodando Dio.

Wigglesworth non si guardava in giro dicendo: "Gloria a Dio, guardate questo!" cercando consensi, ma tutto era così normale per lui, che ringraziava Dio e continuava a pregare.

Una volta disse: «... non sono mosso da ciò che vedo, ma da ciò che credo».

 

Polly Risuscita

       

La moglie di Smith Wigglesworth morì il 1 Gennaio 1913.

Egli stava predicando in una riunione, quando gli giunse la notizia.

Finita la riunione si recò da lei, sgridò la morte nel nome di Gesù e la fece sedere chiedendole: «Perché te ne vai? ... Io ho bisogno di te». …e discorreva con lei.

Finalmente Dio interruppe la conversazione dicendogli: «Lei è mia, ha terminato il lavoro, lasciala andare!».

Smith adagiò sua moglie sul letto e lei se ne tornò in cielo.

Questo comunque non fu l’unico caso di resurrezione nella vita di Wigglesworth. Almeno 14 casi sono stati registrati, anche se alcuni affermano che erano di più.

 

Miracoli, Risvegli, Gloria

       

Nella casa di un curato della chiesa d’Inghilterra, Wigglesworth fu invitato a cena e, mentre erano seduti a parlare, il soggetto della loro conversazione cadde sulle guarigioni. II pover’uomo aveva degli arti artificiali al posto delle gambe.

Improvvisamente Wigglesworth disse all’uomo: «Và a comprarti un paio di scarpe nuove domani mattina».

Il povero amico pensò che fosse uno scherzo.

Comunque, dopo che Wigglesworth ed il curato si ritirarono nelle loro rispettive stanze per la notte, Dio parlò al curato dicendo: «Fa come il mio servo ti ha detto».

L’uomo non poté più dormire quella notte.

Si alzò presto, scese giù in città, e aspettò che il negozio di scarpe aprisse.

Vi entrò e si sedette. Subito il commesso venne e disse: «Buongiorno signore! Posso esserle di aiuto?»

L’uomo disse: «Sì, vorreste farmi vedere un paio di scarpe?»

«Sissignore, taglia e colore?» disse il commesso.

L’uomo esitò; il commesso allora vide le sue condizioni e disse: «Mi dispiace, signore. Noi non possiamo aiutarla».

«Va tutto bene giovanotto, voglio solo un paio di scarpe. Taglia 8 e colore nero».

Il commesso andò a prendere le scarpe richieste. Pochi minuti dopo tornò e le porse all’uomo.

Egli mise uno dei suoi monconi in una scarpa e subito si formarono un piede ed una gamba! Poi accadde la stessa cosa all’altra gamba!

Uscì da quel negozio, non solo con un nuovo paio di scarpe, ma anche con un nuovo paio di gambe!

Wigglesworth non fu sorpreso. Si aspettava questo risultato.

Spesso faceva considerazioni come questa: «Per quanto riguarda Dio, non c’è alcuna differenza tra il formare un arto e guarirne uno spezzato».

Il punto è questo, Wigglesworth non pregò per quell’uomo; gli disse cosa l’uomo doveva fare, e l’uomo lo fece.

 

Conclusione

       

Il ministero di Smith Wigglesworth lo condusse fino alle estremità della terra, portando risveglio, guarigione e conversioni a migliaia.

Francia, Svizzera, Svezia, India, Nuova Zelanda, Stati Uniti, e Africa, videro la gloria di Dio, attraverso questo Apostolo della fede.

Il 12 Marzo 1947, Wigglesworth morì all’età di 88 anni, pieno di salute, proprio mentre si trovava ad un funerale.

La vita di Wigglesworth fu sfida.

La sua non fu una vita normale, poichè la vita del cristiano non deve essere normale. La vita in Cristo non è una vita naturale: è una vita soprannaturale.

 

"Io son mille volte più grande all’interno, di quanto lo sia all’esterno"
"Dio dice, io credo, la cosa accade"
"La fede nella Parola è la radice. I sentimenti sono il frutto"
"Tutto di me, niente di Dio. Meno di me, più di Dio. Niente di me, tutto di Dio."
"La paura guarda, la fede salta"

 

Tratto e liberamente adattato da «Grido di Battaglia»