Asa Alonzo Allen

(1911-1970)

 

A. A. Allen fu uno dei più influenti "evangelisti di guarigione" di metà Novecento. Sebbene duramente criticato da molti leader religiosi, denunciato dai media e diffamato da molti altri per i suoi modi sensazionali, Dio usò potentemente Allen per guarire migliaia di persone e perfino per lanciare altri ministeri. Anche se soprattutto gli ultimi anni della vita di A. A. Allen non furono forse così esemplari come quelli dell’inizio del suo ministero, o come quelli di altri uomini usati potentemente da Dio (ad es. Smith Wigglesworth, John G. Lake, etc...), nonostante i suoi "bassi" (avuti anche da molti personaggi biblici, quali Sansone, Davide, Salomone, Elia, etc...) la sua storia ci vuole ricordare non solo che il nostro sguardo deve essere rivolto SEMPRE e SOLANTO a GESÙ, l’Esempio perfetto di fede, e a nessun altro essere umano, ma anche che presso Dio non c’è favoritismo e che Egli risponderà a chiunque lo cerca.

 

Asa Alonzo Allen nacque il 27 marzo 1911 in una famiglia disastrata. I suoi genitori erano ubriachi combattenti, i quali si divertivano dando ai loro figli liquore e osservando le buffonerie da ubriachi che i loro figli facevano finché non perdevano i sensi. Come risultato tutti i bambini crebbero da alcolizzati. Allen aveva due fratelli che morirono entrambi di una morte da ubriaconi. Allen scappò da casa a 14 anni per vivere una vita vagabonda libera dall’orrenda vita familiare che aveva vissuto fino ad allora, ma continuò a bere e a fumare, finché ne rimase quasi ucciso.

 

Più tardi, ritornato dalla madre in un podere di campagna, gli Allen aprirono una sala da ballo che veniva rifornita di birra fatta sul retro della casa. Proprio sulla strada c’era un uomo chiamato fratello Hunter, che stava aprendo una chiesa pentecostale intenta a pregare contro la sala da ballo degli Allen. Finalmente Allen, che viveva una vita miserabile da ubriaco, vide il modo di vivere della chiesa e accettò Cristo come proprio Salvatore. Infine, a un raduno pentecostale all’aperto in Oklahoma a cui Allen partecipò, egli ricevette il battesimo nello Spirito Santo col parlare in altre lingue.

 

Durante il culmine della depressione, mentre era in Colorado con sua moglie Lexie, Allen diede inizio al ministero "A. A. Allen ministries" con scarsi capitali e una preghiera. Spesso essi ricevevano speciali offerte per il pastore da 35 centesimi fino a 5 centesimi. Spaccavano la legna e la vendevano al fine di procurarsi denaro per continuare a vivere, mentre le offerte procuravano il carburante che occorreva per spostarsi da un incontro all’altro. Fu durante questi raduni che Allen apprese la potenza della preghiera. Seguendo la preghiera otteneva da 30 a 60 persone salvate agli incontri, nei quali molte volte c’era soltanto un tale numero di persone!

 

Verso la fine degli anni trenta Allen accettò un pastorato alla Tower Assembly of God, a Holly, in Colorado. Avvenne nel tempo in cui lo spirito di Allen fu spronato a ricercare il segreto della potenza di Dio. Il digiuno era una cosa nuova ad Allen tanto che ebbe grandi difficoltà a portarlo avanti. Ma un giorno, quando ebbe interrotto prematuramente un digiuno, lo Spirito Santo lo convinse al primo boccone ed egli ritornò nella sua cameretta di preghiera e disse a sua moglie di chiuderlo a chiave. A questo punto Allen riferisce la sua esperienza:

 

"Cominciai a rendermi conto che la luce che stava riempiendo la mia cameretta di preghiera era la gloria di Dio! La presenza di Dio era così reale e potente che sentivo che sarei morto proprio lì sulle mie ginocchia... Allora, come un turbine, ascoltai la Sua voce. Era Dio! Mi stava parlando! Questa era la gloriosa risposta che avevo ricercato così diligentemente e che avevo atteso sin dalla mia conversione all’età di ventitre anni... Essa sembrava più veloce di quanto qualunque essere umano potesse in alcun modo parlare, più veloce di quanto io potessi seguirla mentalmente, Dio mi stava parlando... Dio mi stava dando una lista delle cose che si trovavano tra me e la potenza di Dio. Dopo che ogni nuovo requisito veniva aggiunto alla lista nella mia mente, seguiva un breve chiarimento, o sermoncino, spiegando quel requisito e la sua importanza... Mentre Dio mi parlava io prendevo nota... Quando fu scritto l’ultimo requisito sulla lista, Dio parlò ancora una volta e disse: «Questa è la risposta. Quando avrai posto sull’altare della consacrazione e dell’ubbidienza l’ultima cosa scritta sulla tua lista, non soltanto guarirai gli ammalati, ma nel nome Mio caccerai i demoni, vedrai molti miracoli potenti mentre nel Mio nome predicherai la Parola, poiché ecco, Io ti do potenza sopra tutta la potenza del nemico».

 

"Allo stesso tempo Dio mi rivelò che le cose che erano ostacoli al mio ministero erano quelle stesse cose che stavano ostacolando moltissime migliaia di altri".

 

"Infine, ecco il prezzo che dovevo pagare per la potenza di Dio nella mia vita e nel mio ministero. Il cartellino del prezzo per la potenza di Dio che opera miracoli!"

 

Dio diede ad Allen tredici cose che egli doveva comprendere e fare per ricevere la potenza di Dio nel suo ministero.

 

1.       Doveva rendersi conto di non poter fare miracoli di qualità maggiore di quelli di Gesù

2.       Poteva camminare come Gesù camminò

3.       Doveva essere irreprensibile come Dio stesso

4.       Doveva misurare stesso soltanto in relazione a Gesù

5.       Doveva rifiutare i desideri carnali digiunando

6.       Dopo una rinuncia a stesso, doveva seguire Gesù sette giorni alla settimana

7.       Senza Dio non poteva far nulla!

8.       Doveva sbarazzarsi del peccato nel suo corpo

9.       Non doveva continuare in discussioni futili e vuote

10.   Doveva dare il suo corpo interamente a Dio per sempre

11.   Doveva credere a tutte le promesse di Dio

 

Le due linee di condotta rimanenti erano peccati personali che Allen riteneva non necessario condividere con nessuno.

 

Fu poco dopo quella visita che Allen fu messo alla prova quando durante un servizio si fece avanti un minatore che era stato accecato da un’esplosione di una mina. Dopo la preghiera, la vista di quell’uomo fu completamente restituita. Il ministero di A. A. Allen ebbe inizio e che potente deflusso della potenza di Dio ci fu!

 

Il nemico lavora a passo di corsa per scardinare, rubare, ammazzare e distruggere. La Chiesa di Dio deve svegliarsi e rendersi conto del santo combattimento in cui ci troviamo. Sono in ballo anime di uomini. Milioni di persone si gettano in un inferno di fuoco in ogni momento. Il posto in cui devono stare i cristiani è la cameretta della preghiera. Quando vedete quanto Dio abbia trionfato nella vita di Allen, potete notare che Egli può usarsi di chiunque per fare le Sue meraviglie!!

 

Carissimi, avete ricercato il massimo e il meglio di Dio per voi stessi?

Avete digiunato e pregato con la vostra anima in angoscia per ottenere che Colui che è Santo parli a voi?

CercateLo oggi ed Egli risponderà!!